Progetti europei

A partire dal 2017, il Centro Scavi è stato coinvolto come partner in due Progetti Europei coordinati dall’Università degli Studi di Bologna e incentrati su tematiche legate al patrimonio culturale iracheno.

EDUU

EDUU è un progetto internazionale di 30 mesi (2017-2019) finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma Europe Aid - Civil Society Organizations - Local Authorities Program in Iraq coordinato dall’Università degli Studi di Bologna, in collaborazione con Università degli Studi di Torino, Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l’Asia, University of Kufa, University of Baghdad, University of Al-Qadisiyah e in associazione con State Board of Antiquities and Heritage of Iraq e Youth Committee of the Italian National Commission for UNESCO.

Il progetto mirava al rafforzamento del pluralismo della società civile irachena attraverso una pervasiva azione di sensibilizzazione sull’importanza del passato multiculturale Paese svolta su differenti piani, con un’attenzione particolare nei confronti di università, scuole, musei e comunità locali.

I tirocini formativi e la ricerca archeologica nel governatorato di Wasit

All’interno del progetto, specialisti dell’Università di Torino e del Centro Scavi hanno realizzato nel governatorato di Wasit una serie di lavori e i tirocini sul terreno offrendo una formazione specifica per i soggetti direttamente coinvolti nella tutela del patrimonio culturale (membri dello SBAH, studenti e docenti universitari e leader delle comunità delle aree rurali), al fine di sensibilizzare i soggetti responsabili e le comunità che vivono nei pressi dei siti archeologici per aumentare il grado di salvaguardia del patrimonio culturale.

In una prima fase, queste attività sono state svolte all’interno dell’area archeologica di Tulul al-Baqarat e nella regione circostante attraverso operazioni di scavo in estensione e ricognizioni di superficie. A queste operazioni sono stati affiancati lo studio della cultura materiale, la catalogazione dei reperti e le attività di consolidamento dell'architettura in mattoni crudi. Il risultato finale è stato quello di analizzare e comprendere il processo di formazione dell'insediamento di Tulul al Baqarat e le sue trasformazioni nel tempo, anche in relazione ai cambiamenti ambientali e occupazionali della regione circostante.

In una seconda fase, alle attività di formazione sul campo si sono aggiunti ulteriori corsi sui diversi aspetti della gestione del patrimonio culturale svolti presso l’Istituto Italo-Iracheno di Scienze Archeologiche a Baghdad e l’Università e il Politecnico di Torino.

Sviluppo di percorsi didattici museali e la promozione del patrimonio culturale iracheno tra gli studenti

Nell’ambito del progetto, l’Università di Torino e il Centro Scavi hanno inoltre contribuito a  definire e realizzare delle strategie per potenziare i poli museali iracheni al fine di valorizzare il ricchissimo passato pre-islamico, inteso come strumento attraverso cui promuovere e rafforzare il senso di identità condivisa nel Paese.

In particolare, il Centro Scavi ha lavorato alla comunicazione di questi temi alle giovani generazioni attraverso la realizzazione di un fumetto in lingua araba sull’Iraq Museum di Baghdad, parte di una trilogia legata ai temi del patrimonio storico-archeologico, e di un cortometraggio animato,“The Sound of that Beat”, ambientato all’interno della Galleria Sumerica dell’Iraq Museum.

Questa attenzione verso il coinvolgimento del pubblico più giovane ha portato il Centro Scavi a progettare e allestire la nuova sala didattica dell’Iraq Museum di Baghdad, inaugurata nel gennaio 2020 e dotata di strumenti (giochi, pannelli, carte storiche) in grado di stimolare la curiosità e l’attenzione dei bambini in visita al museo.

BANUU

Il progetto BANUU - Designing new pathways for employability and entrepreneurship of Iraqi students in Archaeology and Cultural Heritage - è un progetto internazionale della durata di tre anni (2020-2023) finanziato dall'Unione Europea nell'ambito dell’Erasmus+ Capacity Building Key Action 2 in the Field of Higher Education.

Il progetto, coordinato dall'Università di Bologna con la collaborazione di diversi partner internazionali, fra i quali il Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l’Asia, mira a contribuire al miglioramento del livello occupazionale degli studenti nel campo delle scienze umane in Iraq creando nuove occasioni di cooperazione tra Università, settore pubblico e privato e sviluppando percorsi di volti a fornire maggiori opportunità di lavoro nel campo dell’archeologia preventiva, del turismo culturale e della gestione del patrimonio culturale.

Progettazione e pianificazione di attività imprenditoriali nel campo della gestione, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale

Un gruppo di esperti del Centro Scavi ha organizzato, nell'ambito delle attività del progetto BANUU, diversi corsi intensivi on-line per studiosi e studenti delle Università di Baghdad, Kufa, Mosul e Al-Qadisiyah con l'obiettivo di favorire percorsi di sviluppo delle abilità imprenditoriali dei partecipanti anche attraverso la progettazione e la realizzazione di start-up nell’ambito della gestione, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale iracheno.